Aiuto Psicologico a Parma

Dott.ssa Maria Vittoria Masdea

"Cosa sarebbe la vita se non avessimo il coraggio di fare tentativi?"
Vincent Van Gogh

Nella vita tutti quanti possiamo avere momenti in cui ci sentiamo tristi, ansiosi, inadeguati, indifesi, angosciati o ci comportiamo in un modo che neanche noi capiamo e che non sappiamo come affrontare. Andare dallo psicologo o da uno psicoterapeuta è però una decisione spesso presa con timidezza, vergogna, in cui si può provare disagio solo all'idea di raccontare i propri problemi ad uno sconosciuto. Tutto ciò è normale e molto comune. Con una metafora possiamo pensare che il cercare un aiuto psicologico non è poi tanto diverso dal rivolgersi a una persona competente per questioni come un guasto alla macchina o la ristrutturazione di un appartamento. Decidere di affrontare un percorso psicologico può essere difficile, ma è il primo grande passo per un cambiamento nella nostra vita. 


Che differenza c'è tra lo Psicologo e lo Psicoterapeuta? Lo Psicologo è laureato in Psicologia, ha svolto un tirocinio professionale di un anno, ha superato l’Esame di Stato per l'abilitazione professionale e si è iscritto all’Albo professionale (Sezione A) dell’Ordine degli Psicologi. Lo Psicoterapeuta, successivamente all'iscrizione all'Albo professionale, ha frequentato una scuola di Specializzazione in Psicoterapia della durata di almeno quattro anni riconosciuta dal Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca (MIUR). A differenza dello Psicologo, il quale svolge attività di sostegno psicologico e somministrazione di test, lo Psicoterapeuta è autorizzato all'esercizio della Psicoterapia, facendo riferimento all'approccio scelto.


Sono Psicologa e Psicoterapeuta in formazione, perciò svolgo attività di Psicoterapia in continua supervisione di una Terapeuta e Docente della scuola di Psicoterapia che frequento (Aca.B.S. di Reggio Emilia). L'approccio in cui mi sto formando è quello cognitivo-comportamentale (CBT), considerato un modello scientifico e dei più affidabili ed efficace per la comprensione ed il trattamento dei disturbi psicopatologici. Tale approccio postula una complessa relazione tra emozioni, pensieri e comportamenti evidenziando come i problemi emotivi siano in gran parte il prodotto di credenze disfunzionali che si mantengono nel tempo, a dispetto della sofferenza che la persona sperimenta e delle possibilità ed opportunità di cambiarle, a causa dei meccanismi di mantenimento. La CBT si propone, di conseguenza, di aiutare i pazienti ad individuare i pensieri ricorrenti e gli schemi disfunzionali di ragionamento e d’interpretazione della realtà, al fine di sostituirli e/o integrarli con convinzioni più funzionali. 


Alla mia pratica clinica ho introdotto l' EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing), strumento che facilita il trattamento di diverse psicopatologie e problemi legati sia ad eventi traumatici che ad esperienze più comuni ma emotivamente stressanti.


Se senti la necessità di intraprendere un percorso psicologico puoi contattarmi senza impegno. Il primo colloquio è gratuito.